L’ammortamento, dal punto di vista tecnico, è un procedimento tecnico contabile mediante la quale un costo pluriennale viene ripartito su tutti i periodi di utilizzo.

Il processo di ammortamento è escluso in tutti i casi in cui il bene di proprietà dell’impresa non è strumentale all’esercizio dell’impresa medesima: beni merce o fabbricati di civile abitazione posseduti dall’impresa e non utilizzati o dati in locazione.

L’ammortamento è altresì escluso in caso di terreni.

dal punto di vista economico l’ammortamento rappresenta la quota di costo pluriennale imputata all’esercizio e quindi il costo di competenza riferito al bene strumentale.

Prendendo in considerazione il patrimonio di una azienda l’ammortamento rappresenta una posta che rettifica il valore dell’immobilizzazione cui si riferisce.

Dal punto di vista finanziario l’ammortamento, a condizione che l’azienda non sia in perdita, serve a ricostituire i capitali impiegati nell’acquisto del bene.

E’ una scrittura di assestamento di fine esercizio attraverso la quale da un lato si determina il costo di competenza del bene strumentale imputabile all’esercizio (aspetto economico), dall’altra si determina il valore del bene che dovra essere ammortizzato nei futuri esercizi rettificando.