Prof. Umberto Conticiani

Scarica la lezione

Sconto di cambiali.

L’azienda può aver bisogno di liquidità e quindi avere l’esigenza di smobilizzare i propri crediti. Fra le altre alternative vi è anche quella di scontare gli effetti in portafoglio. Con questa operazione l’azienda cede le proprie cambiali ad una banca ricevendone in cambio il netto ricavo , che è la differenza fra valore nominale dell’effetto e gli oneri trattenuti dalla banca costituiti dallo sconto (calcolato sul periodo intercorrente fra data di ammissione allo sconto e scadenza dell’effetto) e dalle commissioni di incasso. In questo caso l’ente creditizio svolge sia una operazione di servizio (incasso effetti) sia una operazione di finanziamento (anticipo dell’importo dell’effetto).

I momenti essenziali dell’operazione essenziali sono:

    l’azienda invia gli effetti alla banca per lo sconto.

    La banca, dopo averne accertato la validità, accetta le cambiali allo sconto, calcola interessi e commissioni e accredita il netto ricavo in c.c.

     

Alla scadenza:

    se la cambiale viene pagata l’operazione ha buon fine e non si avrà alcun seguito;

    se la cambiale viene pagata la banca provvede a far elevare formale protesto l’operazione ha buon fine e non si avrà alcun seguito;

     

Cambiali inviate allo sconto e regolarmente pagate alla scadenza

Esempio

      20.01.08 Inviati in banca per lo sconto effetti per complessivi € . 2.800

      25.01.08 La banca comunica di aver accettato allo sconto gli effetti inviati il 20.01 e di aver accreditato in c.c. il netto ricavo come da conteggio di seguito riportato:

Importo dell’ effetto

2.800 -

Sconti

48 -

Comm.ni

4 =

NETTO RICAVO

2.748

 

Situazione contabile preesistente

 

CREDITI V. CLIENTI

 

CAMBIALI ATTIVE

2.800

2.800  

2.800

 
         

 

1° registrazione

20.01.08 Inviati in banca per lo sconto effetti per complessivi € . 2.800

 

Analisi economico-finanziaria

Data

Motivazione

Tipo di variazione

Conto

sezione

importo

20/01

+ Crediti Variazione fin. attiva CAMBIALI ALLO SCONTO DARE

2.800

20/01

- Crediti Variazione fin. passiva CAMBIALI ATTIVE AVERE

2.800

 

Libro Giornale

Data

Denominazione conti e descrizione

DARE

AVERE

20/01

CAMBIALI ALLO SCONTO invio effetto all’incasso

2.800

20/01

CAMBIALI ATTIVE invio effetto all’incasso

2.800

 

Conti

crediti v. clienti

 

cambiali attive

 

CAMBIALI ALLO SCONTO

2.800

2.800  

2.800

2.800  

2.800

 
               

 

2° registrazione (effetto regolarmente pagato alla scadenza)

25.01.08 La banca comunica di aver accettato allo sconto gli effetti inviati il 20.01 e di aver accreditato in c.c. il netto ricavo come da conteggio di seguito riportato:

Analisi economico-finanziaria

Data

Motivazione

Tipo di variazione

Conto

sezione

importo

25/01

- Crediti Variazione fin. passiva CAMBIALI ALLO SCONTO AVERE

2.800

25/01

+ Liquidità Variazione fin. attiva BANCA c.c. DARE

2.748

25/01

Costi Variaz. ec. negativa SCONTI PASSIVI DARE

48

25/01

Costi Variaz. ec. negativa COSTI DI INCASSO DARE

4

 

Libro Giornale

Data

Denominazione conti e descrizione

DARE

AVERE

25/01

CAMBIALI ALLO SCONTO incasso effetti

2.800

25/01

BANCA c.c. invio effetto all’incasso

2.748

25/01

SCONTI PASSIVI interressi di sconto

48

25/01

COSTI DI INCASSO comm.ni di incasso

4

 

Conti

crediti v. clienti

 

cambiali attive

 

CAMBIALI ALLO SCONTO

2.800

2.800  

2.800

2.800  

2.800

2.800
               

 

BANCA c.c.

 

SCONTI PASSIVI

 

COSTI DI INCASSO

2.748

   

48

   

4

 
               

 

Cambiali scontate e insolute alla scadenza

 

Le rilevazioni con le quali si inviano gli effetti in banca sono identiche a quelle viste sopra (1° registrazione)

differiscono invece le rilevazioni di cui alla 2° registrazione che si presentano come segue, tenendo presente che:

      la banca ci restituisce l’effetto protestato

      la banca vuole rientrare di quanto spettantegli e cioè l’importo dell’effetto (in precedenza accreditato in c.c e le spese che ha sostenuto per far elevare formale protesto. (le commissione le aveva già addebitate in c.c.)

2° registrazione – BIS (effetto insoluto alla scadenza)

28.03.08 In relazione agli effetti scontati il 25.01, la banca comunica in mancato pagamento degli stessi; provvede restituire l’effetto insoluto e protestato; addebita in c.c. il valore nominale dell’effetto e le spese di protesto per € 60.

 

Analisi economico-finanziaria

Data

Motivazione

Tipo di variazione

Conto

sezione

importo

28/03

+ Crediti Variazione fin. attiva CAMBIALI INSOLUTE E PROT. DARE

2.860

28/03

- Liquidità Variazione fin. passiva BANCA c.c. AVERE

2.860

 

Libro Giornale

Data

Denominazione conti e descrizione

DARE

AVERE

28/03

CAMBIALI INSOLUTE E PROT. effetti insoluti

2.860

28/03

BANCA c.c effetti insoluti

2.860

 

Conti

crediti v. clienti

 

cambiali attive

 

CAMBIALI ALLO SCONTO

2.800

2.800  

2.800

2.800  

2.800

2.800
               

 

BANCA c.c.

 

SCONTI PASSIVI

 

COSTI DI INCASSO

2.748

2.860  

48

   

4

 
               

 

   

cambiali insolute e prot.

   
     

2.860

       
               

 

Conti utilizzati:

Nome del conto

Classif.

sottoclassif.

Collocazione

Coll. Specifica

BANCA c.c. finanziario Liquidità Patrimonio Fondi liquidi
CREDITI V. CLIENTI finanziario Crediti Patrimonio Attivo circolante
CAMBIALI ATTIVE finanziario Crediti Patrimonio Attivo circolante (crediti)
CAMBIALI ALL’INCASSO finanziario Crediti Patrimonio Attivo circolante (crediti)
CAMBIALI INSOLUTE E P. finanziario Crediti Patrimonio

Attivo circolante (crediti)

COSTI DI INCASSO economico Costi Reddito Costi per servizi
SCONTI PASSIVI economico Costi Reddito Oneri finanziari